Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Controversies in Genitourinary Tumors
OncoGeriatria
OncoGinecologia

Salpingectomia profilattica e salpingo-ooforectomia profilattica nel carcinoma sieroso epiteliale di alto grado degli annessi


Allo stato attuale non esiste alcuna efficace metodica di screening per il carcinoma ovarico; la prevenzione primaria rappresenta l'unica strategia in grado di ridurre la mortalità, sia nelle donne a basso rischio che ad alto rischio.

Recentemente, numerosi studi clinici hanno identificato le fimbrie distali situate al termine delle tube di Falloppio come principale precursore del carcinoma sieroso di alto grado.

Nel 2-17% delle tube di Falloppio delle donne BRCA1/2 positive, sottoposte a salpingo-ooforectomia per la riduzione del rischio, sono stati identificati carcinomi sierosi intraepiteliali della tuba e carcinomi sierosi occulti invasivi.

L'intervento di rimozione delle tube di Falloppio ( con conservazione delle ovaie ) si prefigura quindi come una possibile strategia in grado di ridurre il rischio di sviluppo di carcinoma ovarico sia nelle donne a basso rischio che in quelle ad alto rischio.

Per le donne ad alto rischio, è auspicabile l'esecuzione un intervento di ooforectomia bilaterale, da realizzare in un secondo momento, successivamente alla gravidanza.

L'intervento di salpingectomia bilaterale è raccomandato come strategia preventiva primaria anche per le donne a basso rischio, da realizzare al momento di altri interventi chirurgici ginecologici benigni.

Alcuni studi hanno mostrato una riduzione del rischio di tumore ovarico nelle donne con salpingectomia profilattica bilaterale. ( Xagena2015 )

Perez O et al, Surg Oncol 2015; 24(4): 335-344

Xagena_Medicina_2015



Indietro